Yuja Wang: una pianista, una donna

Yuja Wang è la pianista cinese non ancora trentenne che ha conquistato tutto il mondo con la sua bravura al pianoforte e la sua bellezza.

Bravura, bellezza e giovinezza è questo il connubio perfetto che forma l’ormai famosissima Yuja Wang. Pianista, ma soprattutto artista che nell’ultimo anno si è fatta conoscere dimostrando cosa può fare una ragazza di neanche trent’anni. Nata a Pechino nel 1987, è cresciuta negli Stati Uniti e all’età di 6 anni aveva già incominciato a mettere le manine sui tasti bianchi e neri del pianoforte. Durante le varie interviste racconta che la sua prima insegnante è stata la madre.

Mia mamma è stata la mia prima insegnante: suonava un po’ il pianoforte. Ho anche tentato di imparare a ballare. Poi ho scelto: quando suoni stai ferma, quando balli devi muoverti sempre, troppo faticoso per me” ha spiegato divertita.

Se il suo percorso scolastico prometteva bene, la sua carriera dopo gli studi ha dimostrato tutta la sua bravura. All’età di 11 anni ha vinto per la terza volta il premio alla  Ettlingen International Competition for Young Pianists, nel 2005 a 18 anni ha vinto il premio Gilmore Young Artist, riservato ai pianisti giovani più promettenti. Un premio che, a posteriori, possiamo dire di aver colpito nel segno data la brillante carriera della pianista. Ha suonato con le migliori orchestre del mondo, nei migliori festival e teatri del mondo e accompagnata dai migliori artisti del mondo. Nel 2009 ha suonato anche al Teatro alla Scala di Milano con il Concerto per Pianoforte e Orchestra n° 3 di Prokofiev, in compagnia dell’Orchestra filarmonica della Scala diretta da Antonio Pappano.

Yuja Wang è quindi una pianista eccezionale, ma prima di questo tiene a sottolineare di essere una donna, e che donna! Durante le sue esibizioni non rinuncia a gonne corte, abiti scollati e tacchi alti. L’artista cinese non poteva quindi passare inosservata alle tante riviste di moda che, scoprendola, le hanno subito dedicato le copertine. Non c’è voluto molte tempo, quindi, per assegnarle il titolo di pianista classica più sexy del pianeta.

Scelgo gli abiti in base a quello che suono. Se il brano è vivace, il vestito è più sobrio – ha dichiarato Yuja Wang – Se invece è serio, gioco con i contrasti. La musica trasmette emozioni e il look può esaltarle”.

La pianista si definisce oggi poco disciplinata rispetto a quando, a sei anni, si esercitava tutto il giorno. Fra i vari impegni e le tournè oggi ammette di non superare le tre ore giornaliere al pianoforte.

Yuja Wang apre il 2017 con un tour che la vederà sui palchi di tutta Europa e degli Stati Uniti. Dopo l’esibizione a Taiwan con la Taiwan Philharmonic Orchestra il 13 e 14 gennaio seguiranno delle date a Torino all’ Auditorium RAI Arturo Toscanini il 29 gennaio, per poi proseguire a Parigi, Ludwigshafen, Düsseldorf, Madrid, Stoccolma, Monaco,  North Bethesda, New York, Seattle, San Diego, Costa Mesa, Santa Barbara, Santa Cruz, Barcellona, Ferrara, Firenze e molte altre città.

I biglietti per il concerto a Torino di fine gennaio sono disponibili su http://www.accademiadimusica.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...